ELETTROCOAGULAZIONE

INTERECO dispone ora di una rivoluzionaria tecnologia, elettrocoagulazione, che permette di far separare la maggior parte di metalli e composti organici, sotto forma di fanghi, siano essi presenti come solidi sospesi che come sali disciolti.

Finalmente si ha la realizzazione a livello industriale della teoria, a lungo sperimentata in laboratorio, di far attraversare il refluo da correnti di varia tensione e “coagulare” i composti presenti nell’acqua in fiocchi facilmente separabili.

A parte l’eventuale correzione del pH e della conducibilità a livelli ottimali, il processo funziona senza la necessità di reagenti chimici con il solo passaggio di corrente continua.

Il processo funziona con i più disparati tipi di inquinamento, risolvendo casi risultanti particolarmente difficili e talvolta non risolvibili con i tradizionali sistemi biologici o chimico fisici.

La proprietà di non richiedere reagenti chimici rende interessante l’elettrocoagulazione anche in molti casi facili da risolvere con i metodi tradizionali, grazie ai ridotti costi di gestione ed ai ridotti spazi necessari per l’installazione.

La notevole versatilità del sistema permette di intervenire su impianti esistenti sia per migliorarne l’efficienza che incrementarne la portata.

L’elettrocoagulazione è anche particolarmente efficace nel risolvere il problema delle acque di falda inquinate, specialmente in presenza di metalli (vedi in particolare il caso dell’arsenico).

Un’altra interessantissima applicazione dell’elettrocoagulazione consiste nell’intervenire sui concentrati degli impianti di OSMOSI INVERSA.

Si può praticamente riciclare tutto il refluo, raggiungendo il risultato di non dover scaricare, con costi di impianto e di gestione di gran lunga inferiori a quelli necessari per installare e far funzionare un evaporatore.

Proprietà e vantaggi dell’ elettrocoagulazione:

  • Capacità di rimuovere una vasta gamma di contaminanti sia organici che inorganici.
  • Minimo (o nullo) aggiustamento del pH.
  • Alta efficienza nella riduzione della concentrazione degli inquinanti.
  • Formazione di fiocchi stabili e di facile sedimentazione.
  • Bassi costi di gestione e manutenzione.
  • Contenuti costi di installazione.
  • Riduzione o rimozione totale degli odori (dovuta all’ossidazione dei solfuri).
  • Ridotto spazio necessario per l’installazione.
  • Facile aumento della capacità in caso di incrementi di produzione.
  • Rimozione patogeni (E coli < 1/100 ml).
  • Rimozione metalli.
  • Capacità di operare anche con improvvisi sbalzi di concentrazione a livelli molto elevati che manderebbero in crisi gli impianti tradizionali.
  • Azoto trasformato in nitrati e nitriti anziché ammoniaca.

INTERECO, disponendo di un impianto portatile da laboratorio e di una unità di prova e dimostrazione è in grado di studiare e personalizzare il processo per i più svariati tipi di reflui, in modo da offrire la miglior soluzione tecnica. Gli straordinari risultati ottenibili con l’ elettrocoagulazione sono evidenziati nelle due tabelle (valori che debbono essere verificati per ogni singolo caso in quanto diversi componenti presenti contemporaneamente potrebbero far variare le percentuali di abbattimento.

loading